Thomas Bernhard, Camminare

Thomas Bernhard, Camminare

Prezzo di listino
€12,50
Prezzo scontato
€12,50
Prezzo di listino
€13,00
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Spediamo in Italia e all'estero.

Salvo diversamente specificato, i nostri prodotti possono essere ritirati in Libreria il giorno stesso dell'acquisto.

Autore Thomas Bernhard
ISBN 9788845932571
Pagine 125 p., brossura
Editore
Adelphi
Condizioni Nuovo

Descrizione

«Mentre io, prima che Karrer impazzisse, camminavo con Oehler solo di mercoledì, ora, dopo che Karrer è impazzito, cammino con Oehler anche di lunedì ... ho salvato Oehler dall'orrore ... perché non c'è nulla di più orribile del dover camminare da soli di lunedì»: bastano poche frasi, ad apertura di pagina, a immergerci nel flusso ipnotico della scrittura di Thomas Bernhard.

Ma perché, e quando, Karrer è impazzito?

Forse, dice Oehler (che come molti personaggi di Bernhard è contagiato da una «micidiale tendenza al soliloquio» e al «meditare sino allo sfinimento su cose insolubili»), c'entra il suicidio dell'amico Hollensteiner – il chimico annientato dalla «bassezza» dello Stato austriaco, che «nulla odia più profondamente di chi è fuori dall'ordinario».

O forse l'aver esercitato sino in fondo «l'arte di esistere contro i fatti» – di esistere, cioè, «contro ciò che è insopportabile e contro ciò che è orribile». Al momento in cui Karrer ha varcato «il confine della pazzia definitiva», Oehler ha assistito personalmente: ed è, quella che racconta con precisi, ossessivi, grotteschi dettagli, una sequenza di irresistibile e insieme tragica comicità che fa pensare a certe pagine di Kafka.

In Camminare la prosa labirintica di Bernhard ha toccato una vetta di corrosiva perfezione.

Traduzione di Giovanna Agabio.

 

L'autore

Thomas Bernhard (1931-1989) è figlio di una ragazza-madre che aveva lasciato l'Austria per sottrarsi allo scandalo. Ancora neonato, viene affidato ai nonni con i quali vive, prima a Vienna, poi a Seekirchen e a Salisburgo, gli anni dell'infanzia e dell'adolescenza. Frequenta il liceo classico, che non conclude. A diciotto anni viene ricoverato in sanatorio, dove comincia a scrivere. Pubblica racconti su quotidiani e riviste e, nel 1963, il suo primo romanzo, Gelo, che vince il prestigioso premio Brema. I suoi attacchi alle istituzioni statali e a importanti personaggi politici suscitano e continueranno a suscitare scandalo. A partire dagli anni Settanta si dedica intensamente al teatro.

Figlio di un funzionario dell'ambasciata argentina in Belgio, è stato uno scrittore, poeta, critico letterario, saggista e drammaturgo argentino naturalizzato francese, particolarmente attivo nei generi del fantastico, della metafisica, del mistero.

È oggi considerato fra i maggiori autori di lingua spagnola del ventesimo secolo.Nella sua vasta produzione narrativa figurano diversi libri di racconti (non seguono sempre una linearità temporale ed i personaggi esprimono una psicologia profonda; il volume complessivo dei racconti è apparso, nella «Biblioteca della Pléiade» per le cure di Ernesto Franco) oltre a Bestiario (1965) e al Gioco del mondo.

Spedizioni

Invio gratuito per acquisti superiori a 35 €: offerta valida su libri nuovi e usati e in generale su tutti i nostri prodotti (salvo diversamente specificato).

Eventuali variazioni (es. invio all'estero, invio Express, invio assicurato, prodotti voluminosi o delicati) sono sempre specificate nella descrizione del prodotto e chiaramente visualizzate durante la fase di acquisto.

SPECIALE LIBRI: per acquisti inferiori ai 35 € viene applicato un costo fisso di 2 €. Gli ordini superiori ai 10 € viaggiano a mezzo Piego di Libri Raccomandata (invio tracciabile). Sopra i 35 €, l'invio è gratuito.